Sono storie senza tempo in una narrazione teatralizzata che affascina e coinvolge, da Narciso ad Amore e Pische, ad Apollo e Dafne per poi scendere nell’Ade.

Si parte da due opere diverse con uno stesso titolo, Le Metamorfosi, prima per narrar di Narciso prendendo spunto da Ovidio che racconta le vicende di un giovane la cui bellezza fu causa della sua stessa rovina. Inseguito nel bosco dalla ninfa Eco, si innamora della sua stessa immagine riflessa in una pozza d’acqua con una conclusione tragica.

Nella storia di Apuleio, invece, Amore e Psiche, lei, una mortale dalla bellezza eguale a Venere, diventa sposa del dio senza sapere chi sia il marito che le si presenta solo nell’oscurità della notte. E poi altri due miti in un racconto senza interruzione.

INFO: 333 912 0388